Categorie: EuropaInfo

Islanda, consigli e info utili di viaggio

L’Islanda è la seconda isola più grande d’Europa e diciassettesima del mondo. La montagna più alta dell’Islanda è il Hvannadalshnjùkur con 2119 m, i due laghi maggiori sono Thòrisvatn di 83 km² e Thingvallavatn di 82 km², Thjòrsà con 230 km è il fiume più lungo, mentre la cascata più alta è quella di Glymur in Botnsà 190 m, il ghiacciaio più esteso è Vatnajokull 8.300 km² e l’isola maggiore è Heimaey (Isole Westmann) con una superficie di 13.4 km².

Come arrivare
Per tutti i cittadini dell’UE basta la carta d’identità valida per l’espatrio. Il principale aeroporto internazionale dell’isola è il Leifur Eiriksson di Keflavìk (KEF) a 48 km da Reykjavík. La compagnia islandese Icelandair non effettua collegamenti diretti con l’Italia, quindi bisogna fare uno scalo in altre città europee come Amsterdam, Copenaghen, Londra, Francoforte, Oslo, Parigi o Stoccolma. Nei mesi estivi, però, è disponibile un volo diretto Milano-Reykjavík. La compagnia Iceland Express invece offre voli economici da diverse città europee.

Come spostarsi
Lo spostamento di merci e persone avviene soprattutto su strada. Non esistono ferrovie. Collegamenti navali su tratte interne (Fiordi dell’Ovest, isola di Videy a Reykjavik, isole Vestmannaejar, …) e internazionali estivi (collegamenti con Scozia, Isole Faroe, Norvegia, Danimarca) e invernali (Olanda su bastimenti cargo). Il mezzo ideale per spostarsi in Islanda è l’auto. Le città stesse sono costruite “a misura di macchina”. Non esistono aree pedonali, grande disponibilità di parcheggi, multe per divieto di sosta basse, urbanistica delle città macchino-centrica.

Cosa vedere

  • Reykjavik, la capitale, ed in particolare: il Parlamento, il Duomo, il Museo del primo insediamento vichingo, il Museo Nazionale, Kjarvalstadir (museo del più grande pittore islandese di tutti i tempi), Halgrimskirkja, il Porto vecchio (con le baleniere), l’isola di Videy, la Casa Nordica di Alvar Aalto, la Perla, Hofdi (casa dove ci fu il primo meeting Reagan-Gorbacev), Arbaejasafn – Museo etnografico e delle case vecchie di Reykjavik.
  • Parco di Thingvellir, patrimonio UNESCO dal 2004
  • Akureyri, la capitale del Nord che ha conservato il suo aspetto originario, ricevuto ad opera dei commercianti danesi che l’hanno fondata
  • Geyser sorgenti di acqua calda con eruzioni periodiche che si manifestano con getti di acqua calda e vapore.
  • Cascate di cui è ricco il territorio islandese: Gullfoss, Godafoss, Skogafoss…
  • Fiordi della costa frastagliata
  • Jokursarlon, laguna degli iceberg
  • Glaumbaer, la più antica fattoria in terra, sassi e torba
  • Museo di Skogar con visita guidata per capire la storia dell’Islanda rurale
  • Museo della guerra di Reydafjordur (per capire l’importanza strategica avuta dall’Islanda nel XX secolo delle guerre mondiali e della Guerra fredda)
  • Area di Myvatn
  • Colata lavica del vulcano Laki
  • Tomba di Bobby Fischer

Divertimenti
Sport – L’Islanda è il luogo ideale soprattutto per praticare quegli sport che offrono il contatto con la natura: lunghe passeggiate sui numerosi sentieri, river rafting, equitazione, scalate dei ghiacciai, ciclismo, pesca sotto il ghiaccio o in mare aperto, golf (anche sotto il sole di mezzanotte), nuoto nelle numerose piscine e bagni termali, sci alpino o di fondo e altro ancora

Gite – Diversi sono i modi per scoprire il patrimonio naturale islandese: gite in battello, avvistamento delle balene e dei delfini, bird-watching (soprattutto a Látrabjarg, sulle isole Vestmannaeyjar e sul lago Mývatn), tour a cavallo o in bici, escursioni in moto slitta…

Vita notturna – Non stupitevi se uscendo il venerdì sera incontrate una marea di gente che si diverte fino alle 10 del mattino seguente… qui è cosa al quanto comune. Infatti sono numerose le discoteche, i pub, e i locali con musica dal vivo. Si dice che in Islanda ci siano più gruppi musicali che famiglie.

Ricettività
Oltre che nei numerosi alberghi e pensioni, l’Islanda dispone di 26 ostelli internazionali, una cinquantina di campeggi aperti da giugno ad agosto e diverse fattorie per assaporare una sana vita a stretto contatto con la natura.

Valuta e acquisti
La valuta nazionale è la corona. Le banconote sono da tagli di 5.000 kr, 2.000 kr, 1000 kr e 500 kr, mentre le monete sono da 100 kr, 50 kr, 10 kr, 5 kr e 1 kr.

I negozi sono generalmente aperti da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 18.00, e sabato dalle 10.00 alle 13.00-16.00, tranne alcuni supermercati che rimangono aperti tutti i giorni fino alle 23.00. Le banche lavorano da lunedì a venerdì dalle 9.15 alle 16.00.

I prodotti tipici dell’Islanda sono prevalentemente quelli di lana (maglioni, berretti, guanti), di ceramica e vetro, l’argenteria e soprattutto i pregiati prodotti ittici di ottima qualità e varietà.

Quando partire
Giugno, luglio e agosto sono i mesi migliori. Comunque anche in maggio e settembre non è male. In aumento il turismo negli altri mesi dell’anno.

Islanda – Quando partire

Sicurezza
L’Islanda è un paese dove il tasso di criminalità è in calo. A Reykjavik nel fine settimana possibilità di avere problemi a causa di bande di ragazzi ubriachi o sotto effetto di droghe che molestano i viandanti. Problemi eventualmente possibili a causa del numero limitato dei poliziotti. Manca un vero e proprio esercito.

Condividi

Articoli recenti

Băile Felix (Romania), una piacevole sorpresa

Sarà per il tipo di vacanza (una settimana alle terme a fine novembre), sarà per i prezzi economici, sarà per…

4 Gennaio 2020

Australia, viaggio di nozze in mezzo alla natura (racconto e considerazioni)

Era la prima volta che affrontavamo un viaggio così lungo, era la prima volta che andavamo in Australia, era la…

19 Settembre 2019

Scozia 2006: quelli tra Highlands e realtà (racconto di viaggio)

Questo è il racconto del viaggio in Scozia realizzato nel 2006 dal nostro lettore RAM. Un viaggio interamente organizzato in…

11 Agosto 2019

Il profumo del Portogallo in moto (racconto di viaggio)

Quello che segue è il racconto del viaggio in Portogallo del nostro lettore sartisa realizzato in moto a cavallo tra…

10 Agosto 2019

Malta, cosa vedere nel pittoresco arcipelago al centro del Mar Mediterraneo

Antica patria dei Cavalieri dell'Ordine di San Giovanni, l'arcipelago-nazione di Malta proprio perché ai confini dell'Europa, a circa 100 chilometri…

2 Agosto 2019

Parco Nazionale del Serengeti – Tanzania

Il Serengeti è il parco più famoso della Tanzania, e con i suoi 15.000 chilometri quadrati è anche il più…

5 Maggio 2019

Questo sito utilizza i cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Più info...