Adattatori, spine e prese di corrente elettrica nel mondo

4

Prima di partire per un viaggio all’estero è importante informarsi sul tipo di rete elettrica presente nel Paese in cui ci si reca per non trovarsi nella condizione di non poter utilizzare tutti quei piccoli apparecchi elettronici che ci si porta appresso (caricabatteria per cellulare e\o fotocamera, computer portatile, rasoio, tagliacapelli, asciugacapelli, ecc..). Qualora non fossero compatibili con la tensione o il tipo di spina presente nel Paese di destinazione sarà necessario munirsi di un trasformatore di corrente, di un adattatore per le prese o di entrambi.

Subito dopo le immagini qui sotto, che ritraggono tutti i tipi di prese, troverete una lista degli standard elettrici in uso in tutti i Paesi del mondo, con indicazioni sulla tensione, la frequenza e il tipo di presa. I dati sono fornita da Wikipedia e possono essere soggetti a variazioni. Per ulteriori dettagli e approfondimenti accedete al sito della International Electrotechnical Commission.

Clicca le miniature per ingrandirle e vederle completamente
Tipo A Tipo B Tipo C (7-16) Tipo C (7-17) Tipo D (5A)
Tipo D (15A) Tipo E Tipo F Tipo G Tipo H
Tipo I Tipo J Tipo K Tipo L Tipo M
Nazione Tensione Frequenza Tipo presa Note
Afganistan 220 V 50 Hz C, D, F La tensione può variare da 160 a 280 V.
Albania 220 V 50 Hz C, F
Algeria 230 V 50 Hz C, F
Andorra 220 V 50 Hz C, F
Angola 220 V 50 Hz C
Anguilla 110 V 60 Hz A (forse B)
Antigua 230 V 60 Hz A, B Negli aeroporti è segnalata una tensione di 110 V
Antille olandesi 127/220 V 50 Hz A, B, F St. Martin 120 V, 60 Hz; Saba e St. Eustatius 110 V, 60 Hz, A, oppure B
Arabia Saudita 127/220 V 60 Hz A, B, F, G
Argentina 220 V 50 Hz C, I Il tipo C è in via di sparizione, nel tipo I fase e neutro sono invertiti rispetto ad altre nazioni. In alcune zone è segnalata la distribuzione in corrente continua.
Armenia 220 V 50 Hz C, F La frequenza di rete è poco stabile
Aruba 127 V 60 Hz A, B, F Lago Colony 115 V
Australia 240 V 50 Hz I Precedentemente era 240 V. Albany, Kalgoorlie e Perth era 250 V
Austria 230 V 50 Hz C, F
Azerbaijan 220 V 50 Hz C La frequenza di rete è poco stabile
Azzorre 220 V 50 Hz C, F Ponta Delgada a 220 V
Bahamas 120 V 60 Hz A, B
Bahrein 230 V 50 Hz G Awali 110 V, 60 Hz
Bangladesh 220 V 50 Hz A, C, D, G, K La frequenza di rete è poco stabile
Barbados 115 V 50 Hz A, B
Belgio 230 V 50 Hz E
Belize 110/220 V 60 Hz B, G In alcune zone la frequenza di rete è poco stabile
Benin 220 V 50 Hz E
Bermuda 120 V 60 Hz A, B
Bhutan 230 V 50 Hz D, F, G, M
Bielorussia 220 V 50 Hz C
Birmania 230 V 50 Hz C, D, F, G Il tipo G è presente principalmente nei migliori alberghi.
Bolivia 220/230 V 50 Hz A, C La Paz e Viacha 115 V. In alcune zone la frequenza di rete è poco stabile
Bosnia-Erzegovina 220 V 50 Hz C, F La frequenza di rete è poco stabile
Botswana 230 V 50 Hz D, G, M La tolleranza sulla tensione è del 100%, la frequenza di rete è poco stabile
Brasile 110/220 V 60 Hz A, B, C, I, IEC (N) Le prese più diffuse erano una combinazione A+C o A+B+C; Il tipo I si stava diffondendo per distinguere le prese a 220 V nelle zone a 110 V; ora nei nuovi impianti si possono montare solo prese di tipo IEC 60906. Impianti a doppia tensione sono infatti comuni in Brasile: carichi elevati come le asciugatrici spesso funzionano a 220 V anche in zone a 110 V. In realtà le tensioni esatte possono variare in base alla zona tra 110 V, 115 V, 127 V, 130 V, 220 V e 240 V con vari sistemi di distribuzione.
Brunei 240 V 50 Hz G
Bulgaria 230 V 50 Hz C, F La frequenza di rete è poco stabile
Burkina Faso 220 V 50 Hz C, E La frequenza di rete è poco stabile
Burundi 220 V 50 Hz C, E La frequenza di rete è poco stabile
Cambogia 220 V 50 Hz A, C, G La frequenza di rete è poco stabile
Camerun 220 V 50 Hz C, E La frequenza di rete è poco stabile
Canada 120 V 60 Hz A, B Il trifase a 575 V è distribuito per uso industriale
Capo Verde 220 V 50 Hz C, F La frequenza di rete è poco stabile
Ciad 220 V 50 Hz D, E, F La frequenza di rete è poco stabile
Cile 220 V 50 Hz C, L
Cina 220 V 50 Hz A, C, I (G) Il tipo G non è ufficiale, ed il suo impiego deriva dall’influenza di Hong Kong. La frequenza di rete è poco stabile
Cipro 240 V 50 Hz G
Città del Vaticano 230 V 50 Hz L
Colombia 110 V 60 Hz A, B Gran parte di Bogotá usa 110, in alcuni vecchi quartieri è a 150 V
Comore 220 V 50 Hz C, E
Congo-Brazzaville 230 V 50 Hz C, E
Congo-Kinshasa 220 V 50 Hz C, D
Corea del Nord 220 V 50 Hz C
Corea del Sud 220 V 60 Hz C, F Il tipo F è frequente in hotel e uffici. Prese A e B con tensione di 110 V erano usate in passato e sono ancora presenti in vecchi edifici. Alcuni hotel offrono sia 220 V che 110 V.
Costa Rica 120 V 60 Hz A, B
Costa d’Avorio 230 V 50 Hz C, E
Croazia 230 V 50 Hz C, F La frequenza di rete è poco stabile
Cuba 110 V 60 Hz A, B, C, L
Danimarca 230 V 50 Hz C, K
Dominica 230 V 50 Hz D, G
Ecuador 120-127 V 60 Hz A, B
Egitto 220 V 50 Hz C La frequenza di rete è poco stabile
El Salvador 115 V 60 Hz A–G, I, J, L
Emirati Arabi Uniti 220 V 50 Hz C, D, G
Eritrea 230 V 50 Hz C
Estonia 230 V 50 Hz F
Etiopia 220 V 50 Hz D, J, L
Fiji 240 V 50 Hz I
Filippine 110/220 V 60 Hz A, B, C
Finlandia 230 V 50 Hz C, F
Francia 230 V 50 Hz C, E È in corso l’adeguamento allo standard europeo.
Gabon 220 V 50 Hz C
Gambia 230 V 50 Hz G La frequenza di rete è poco stabile
Gaza 230 V 50 Hz H
Germania 230 V 50 Hz C, F Il tipo F (“Schuko”, abbreviazione di “Schutzkontakt”) è lo standard. La spina di tipo C (“Euro-Stecker”) è diffuso specialmente per i carichi a bassa potenza, mentre la presa a muro è rara. È frequente la distribuzione trifase+neutro agli utenti residenziali.
Ghana 230 V 50 Hz D, G La frequenza di rete è poco stabile
Giamaica 110 V 50 Hz A, B
Giappone 100 V 50/60 Hz A, B La parte est usa 50 Hz (Tokyo,
Kawasaki, Sapporo, Yokohoma e Sendai); la parte ovest usa 60 Hz (Osaka, Kyoto, Nagoya, Hiroshima)
Gibilterra 240 V 50 Hz C, G
Gibuti 220 V 50 Hz C, E
Giordania 230 V 50 Hz B, C, D, F, G, J
Grecia 220 V 50 Hz C, D, E, F F è lo standard ufficiale, gli altri tipi di presa si trovano perlopiù in vecchi impianti.
Grenada 230 V 50 Hz G La frequenza di rete è poco stabile
Groenlandia 220 V 50 Hz C, K
Guadalupe 230 V 50 Hz C, D, E
Guam 110 V 60 Hz A, B
Guatemala 120 V 60 Hz A, B, G, I
Guinea 220 V 50 Hz C, F, K La frequenza di rete è poco stabile
Guinea Bissau 220 V 50 Hz C La frequenza di rete è poco stabile
Guinea Equatoriale 220 V 50 Hz C, E La frequenza di rete è poco stabile
Guyana 240 V 60 Hz A, B, D, G
Guyana Francese 220 V 50 Hz C, D, E La frequenza di rete è poco stabile
Haiti 110 V 60 Hz A, B A Jacmel la frequenza è di 50 Hz, poco stabili
Honduras 110 V 60 Hz A, B La frequenza di rete è poco stabile
Hong Kong 220 V 50 Hz G, D, M G è lo standard. I tipi D e M si trovano in vecchi impianti. Nei bagni spessono sono intallate prese a bassa potenza per rasoi con tensione commutabile tra 110 e 220 V.
India 230 V 50 Hz C, D, M Su frequenza e tensione la tolleranze è +/-24%. La tensione varia da stato a stato e in alcune zone avviene la distribuzione
in corrente continua
Indonesia 230 V 50 Hz C, F, G Sono presenti zone a 127 V, usata prima della conversione a 230 V.
Iran 230 V 50 Hz C
Iraq 230 V 50 Hz C, D, G
Irlanda 230 V 50 Hz G
Irlanda del Nord 220 V 50 Hz G
Islanda 230 V 50 Hz C, F
Isola di Man 240 V 50 Hz C, G
Isole Baleari 220 V 50 Hz C, F
Isole Canarie 220 V 50 Hz C, E, L
Isole Cayman 120 V 60 Hz A, B
Isole Cook 240 V 50 Hz I
Isole del Canale 230 V 50 Hz C, G
Isole Fær Øer 220 V 50 Hz C, K
Isole Malvine 240 V 50 Hz G
Isole Vergini 120 V 60 Hz A, B
Israele 230 V 50 Hz C, D, H
Kazakistan 220 V 50 Hz C
Kenya 240 V 50 Hz G
Kirghizistan 220 V 50 Hz C
Kiribati 240 V 50 Hz I
Kosovo 220 V 50 Hz C, F
Kuwait 240 V 50 Hz C, G
Laos 230 V 50 Hz A, B, C, E, F La frequenza di rete è poco stabile
Lesotho 220 V 50 Hz M
Lettonia 220 V 50 Hz C, F
Libano 110/200 V 50 Hz A, B, C, D, G La frequenza di rete è poco stabile
Liberia 120/240 V 50/60 Hz A, B, C, F I 60 Hz erano usati in passato, anche se molti impianti di produzione privati li adottano ancora. Le prese A e B sono usate per i 110 V; C ed F per 230/240 V, anche se è fortemente consigliato verificare direttamente la tensione prima di collegare un apparecchio, poiché non esiste una gestione nazionale della distribuzione. Inoltre la frequenza di rete è poco stabile
Libia 127 V 50 Hz D, L Barce, Bengasi, Derna, Sebha e Tobruk 230 V. La frequenza di rete è poco stabile
Liechtenstein 230 V 50 Hz J
Lituania 220 V 50 Hz C, F Villa Monarchy 127 V 50 Hz
Lussemburgo 220 V 50 Hz C, F
Macao 220 V 50 Hz D, M, G Non esiste uno standard ufficiale. Durante il colonialismo portoghese erano usati i tipi E ed F, dopo l’indipendenza è entrato in uso il tipo G sia negli edifici privati che in quelli pubblici.
Macedonia 220 V 50 Hz C, F La frequenza di rete è sovente poco stabile.
Madagascar 127/220 V 50 Hz C, D, E, J, K
Madeira 220 V 50 Hz C, F
Malawi 230 V 50 Hz G La frequenza di rete è poco stabile
Malesia 240 V 50 Hz G Penang 230 V
Maldive 230 V 50 Hz A, D, G, J, K, L il tipo G è il più diffuso.
Mali 220 V 50 Hz C, E La frequenza di rete è poco stabile
Malta 230 V 50 Hz G
Marocco 127/220 V 50 Hz C, E
Martinica 220 V 50 Hz C, D, E
Mauritania 220 V 50 Hz C La tolleranza sulla tensione è del +/-20-30%. La frequenza di rete è poco stabile
Mauritius 230 V 50 Hz C, G
Messico 127 V 60 Hz A La corrente trifase non è stabile e varia da zona a zona. Le regioni a nord prendono la potenza da impianti negli Stati Uniti, perciò il voltaggio è più vicino ai 480 V, mentre nel centro e nel sud del paese la tensione è più vicina a 440 V.

Inoltre gli stabilimenti prendono la potenza direttamente dalle centrali senza zone di stabilizzazione. Durante il giorno, quando c’è una richiesta elevata, i voltaggi rimangono bassi o vicini al valore nominale, mentre di notte possono raggiungere i 500-520 V.

Si sta diffondendo la presa di tipo B. La tensione varia da 110 a 135 V in funzione del trasformatore locale. Spesso vengono predisposte prese A connesse a due fasi, invece di fase e neutro, per ottenere 240 V con cui alimentare aria condizionata e lavatrici; la cosa non è però generalmente segnalata. La frequenza di rete è poco stabile.

Micronesia 120 V 60 Hz A, B Dati indicativi, i parametri variano da stato a stato
Moldavia 220 V 50 Hz C
Monaco 127/230 V 50 Hz C, D, E, F
Mongolia 230 V 50 Hz C, E La frequenza di rete è poco stabile
Montenegro 220 V 50 Hz C, F
Montserrat 230 V 60 Hz A, B
Mozambico 220 V 50 Hz C, F, M Il tipo M è usato soprattutto vicino al confine con il Sudafrica, compresa la capitale
Maputo
Namibia 220 V 50 Hz D, M
Nauru 240 V 50 Hz I
Nepal 230 V 50 Hz C, D, M La frequenza di rete è poco stabile
Nicaragua 120 V 60 Hz A In diverse zone la frequenza di rete è poco stabile
Niger 220 V 50 Hz A, B, C, D, E, F La frequenza di rete è poco stabile
Nigeria 240 V 50 Hz D, G
Norvegia 230 V 50 Hz C, F
Nuova Caledonia 220 V 50 Hz F
Nuova Zelanda 230 V 50 Hz I
Okinawa 100 V 60 Hz A, B, I Zone militari: 120 V
Oman 240 V 50 Hz C, G Sono comuni variazioni di tensione, la frequenza di rete è poco stabile
Paesi Bassi 230 V 50 Hz C, F
Pakistan 230 V 50 Hz C, D La frequenza di rete è poco stabile
Panama 110 V 60 Hz A, B Panama City 120 V
Papua Nuova Guinea 240 V 50 Hz I
Paraguay 220 V 50 Hz C
Perù 220 V 60 Hz A, B, C, F, L Talara 110/220 V; Arequipa 50 Hz. Una recente norma standardizza le prese di tipo F ed L per le connessioni a 220V e le prese di tipo B per le (rare) connessioni a 120V.[3] Non si sa però quanto la norma venga rispettata.
Polonia 230 V 50 Hz C, E La frequenza di rete è poco stabile
Porto Rico 120 V 60 Hz A, B
Portogallo 230 V 50 Hz C, F
Qatar 240 V 50 Hz D, G
Regno Unito 240 V 50 Hz G Le prese D e M presenti in vecchie installazioni e impieghi speciali
Repubblica Ceca 230 V 50 Hz E
Repubblica Centrafricana 220 V 50 Hz C, E
Repubblica Dominicana 110 V 60 Hz A, B Tutti i giorni ci sono varie ore di black-out, a turno secondo le zone e più frequenti nei quartieri poveri
Réunion 220 V 50 Hz E
Romania 230 V 50 Hz C, F La frequenza di rete è poco stabile
Russia 220 V 50 Hz C, F
Ruanda 230 V 50 Hz C, J
Saint Kitts e Nevis 230 V 60 Hz D, G
Saint Vincent e Grenadine 230 V 50 Hz A, C, E, G, I, K
Samoa 230 V 50 Hz I
Samoa Americane 120 V 60 Hz A, B, F, I
San Marino 230 V 50 Hz L
Santa Lucia 240 V 50 Hz G
Senegal 220 V 50 Hz C, D, E, K La frequenza di rete è poco stabile
Serbia 220 V 50 Hz C, F
Seychelles 240 V 50 Hz G
Sierra Leone 230 V 50 Hz D, G La frequenza di rete è poco stabile
Singapore 230 V 50 Hz G Adattatori al tipo A, molto usato in apparecchi radio e tv, sono facilmente reperibili nei negozi.
Siria 220 V 50 Hz C, E, L La frequenza di rete è poco stabile
Slovacchia 230 V 50 Hz E
Slovenia 230 V 50 Hz C, F
Somalia 220 V 50 Hz C In alcune zone la frequenza di rete è poco stabile
Spagna 230 V 50 Hz C, F In vecchi impianti si possono trovare prese di tipo C, J o L
Sri Lanka 230 V 50 Hz D, M
Stati Uniti 120 V 60 Hz A, B Standardizzato a 120 V. I fornitori di elettricità hanno lo scopo di mantenere in dotazione alla maggior parte dei clienti una tensione tra i 114 e 126 V per maggior parte del tempo. 240 V/60 Hz è utilizzato per grandi elettrodomestici. Grandi edifici residenziali hanno spesso tre fasi di alimentazione a 120/208/240V, con grandi elettrodomestici che sono connessi tra due delle fasi, dando una tensione di 240 volt. Dal 1962, le prese di tipo B sono richieste dal codice di nuova costruzione e ristrutturazione. Le prese da 20A sono usate esclusivamente in cucina o in altri luoghi dove si trovano grandi elettrodomestici.
Sudafrica 220/230 V 50 Hz M, IEC (N) Grahamstad e Port Elizabeth 250 V; anche presente a King Williams
Sudan 230 V 50 Hz C, D
Suriname 127 V 60 Hz C, F
Svezia 230 V 50 Hz C, F
Svizzera 230 V 50 Hz C, J C solo nella forma CEE 7/16
Swaziland 230 V 50 Hz M
Tagikistan 220 V 50 Hz C, I La frequenza di rete è poco stabile
Tahiti 127/220 V 60 Hz A, B, E La frequenza di rete è poco stabile
Taiwan 110 V 60 Hz A, B
Tanzania 230 V 50 Hz D, G
Thailandia 220 V 50 Hz A, B, C, H Alcune prese sono combinazioni delle forme B e C e possono accettare entrambe le spine.
Timor Est 220 V 50 Hz C, E, F, I
Togo 220 V 50 Hz C Lome 127 V
Tonga 240 V 50 Hz I
Trinidad e Tobago 115 V 60 Hz A, B
Tunisia 230 V 50 Hz C, E In diverse zone è in uso 127 V
Turchia 230 V 50 Hz C, F
Turkmenistan 220 V 50 Hz B, F
Ucraina 220 V 50 Hz C, F
Uganda 240 V 50 Hz G
Ungheria 230 V 50 Hz C, F
Uruguay 220 V 50 Hz C, F, I, L Il tipo L è lo standard, il tipo F si sta diffondendo per l’utilizzo dei computer. Nel tipo I (in via di sparizione) fase e neutro sono invertiti rispetto all’Argentina.
Uzbekistan 220 V 50 Hz C, F, (E, I, A, G) Lo standard ufficiale è quello russo (tipo C e F) ma molti alberghi usano standard differenti come quello cinese (tipo A, I e C), francese (tipo E) o britannico (tipo G).
Venezuela 120 V 60 Hz A, B
Vietnam 127/220 V 50 Hz A, C, G È in corso la standardizzazione a 220 V. Prese di tipo G sono presenti negli hotel, specialmente quelli costruiti da aziende di Singapore e Hong Kong. La frequenza di rete è poco stabile
Yemen 230 V 50 Hz A, D, G In alcune zone la frequenza di rete è poco stabile
Zambia 230 V 50 Hz C, D, G
Zimbabwe 220 V 50 Hz D, G
Condividi.