Insetti tropicali: attenzione!

0

Nei manuali di ecologia è chiaramente esposto che la speciazione, ovvero la capacità della natura di creare nuove specie animali, è fortemente legata all’energia solare: ecco perché ai Poli troviamo solo qualche orso bianco e i pinguini, mentre nelle giungle tropicali ci imbattiamo spesso in zanzare col brevetto di volo e ragni con la targa!

Visitare le zone tropicali è estremamente affascinante: insetti, rettili, mammiferi, di tutti i colori e tutte le dimensioni. Ma attenzione, mentre di questi ultimi conosciamo praticamente tutti i rischi, il pericolo degli insetti e dei piccoli rettili è più insidioso. Il nostro organismo, abituato al benessere occidentale, non è abituato ai veleni di questi esseri che potrebbero rovinarci la vacanza.

La regola è quindi semplice: tenete le mani a posto! Quel simpatico ragnetto verde potrebbe non avere alcuna intenzione di giocare con voi, e rivelarsi invece piuttosto scontroso! Utilizzate inoltre dei repellenti; vi difenderanno dagli attacchi di insetti come le zanzare, che nelle zone tropicali possono essere portatrici della malaria.

Condividi.